FANDOM


Investigazione
Niantic logo
NomeProgetto Niantic
Altri nomiNiantic Project
Informazioni
Statosoppresso
Durata2012?-2013
SedeGinevra, Svizzera
Scopostudio dei plasmatori
studio del virus mentale
Struttura
OrganizzazioneNIA
DirettoreEzekiel Calvin

Il Progetto Niantic è un programma di ricerca finanziato dalla National Intelligence Agency dietro la proposta dell'analista Ezekiel Calvin. Il nome del progetto proviene da una nave.

Storia Modifica

Proposta Modifica

L'analista e neurobiologo della NIA Ezekiel Calvin iniziò a notare alcuni effetti derivati dalla presenza della materia esotica sui quelli che definì "sensitivi", cioè soggetti più sensibili all'influenza dell'XM.

Tali effetti si mostrarono in rivelazioni e progressi straordinari nei campi scientifici e artistici in cui eccellono i sensitivi. Si scoprì quindi che la materia esotica racchiude, a livello subatomico, una sorta di linguaggio in grado di influenzare le menti delle persone.

Interessato a questa scoperta, Calvin redasse un documento chiamato "Anomalie globali di materia esotica" in cui chiese un finanziamento alla NIA per continuare la ricerca.[1]

Avviamento Modifica

La richiesta fu stata analizzata da un'assemblea alla NIA, ma non ne furono convinti: la richiesta del budget infatti sorpassava di gran lunga il limite imposto dalla NIA e non poteva essere giustificata per un semplice studio sui plasmatori.

La direttrice Yuen Ni contattò privatamente Calvin informandolo delle opinioni dell'assemblea. Calvin decise così di tentare un'altra via, si includere nello studio dei plasmatori lo studio sul virus mentale, cioè l'influenza della materia esotica. Il virus mentale, se studiato, potrebbe essere isolato e rilasciato a comando, per indurre rivelazioni o persino usato come arma.[2]

Yuen convinse così l'assemblea a finanziare il progetto sugli studi dei plasmatori purché includa anche gli studi virali. Il programma Omnivore optò per il nome in codice Niantic.[1]

Membri Modifica

Personale Modifica

Sensitivi Modifica

Il dott. Ezekiel Calvin ha incluso nel team di ricerca sei soggetti che hanno avuto esperienze o sono stati influenzati dalla presenza di portali. Questo individui, chiamati "sensitivi" per la loro spiccata sensibilità ai portali, spiccano in diversi settori scientifici ed artistici:


Fonti Modifica

  1. 1,0 1,1 Proposta di studi sui plasmatori, 7 novembre 2012
  2. Studi virali, 7 novembre 2012